Omnia News

Tutte le news di Omnia Eventi


Lascia un commento

Liuzzi conquista in extremis la pole sullo Slovakia Ring, seguito da Ferrara e Berton

Questo slideshow richiede JavaScript.

Con una zampata lanciata proprio nell’ultimo giro a disposizione Vitantonio Liuzzi ha prepotentemente portato la Mercedes C63 AMG del Team Mercedes-AMG Romeo Ferraris davanti a tutti nella sessione di qualifiche della SUPERSTARS INTERNATIONAL SERIES sullo Slovakia Ring. Il pilota di Pescara aveva dominato la prima parte delle qualifiche, venendo però scavalcato nei minuti finali da Max Mugelli (BMW M3 E92 – Team BMW Dinamic) prima e da Luigi Ferrara (Mercedes C63 AMG Coupé – Roma Racing Team) successivamente, scivolando di diverse posizioni visto anche il secondo tempo che aveva centrato Giovanni Berton (BMW M3 E92 – Team BMW Dinamic). Ma quando molti dei protagonisti era già rientrati ai box, avendo finito il tempo a disposizione e non avendo la possibilità di completare un ulteriore giro, Liuzzi è rimasto in pista, praticamente senza traffico, ed è riuscito a fermare il cronometro sul tempo di 2’09.552, unico a scendere sotto il muro del 2’10. Alle sue spalle Ferrara (2’10.636) e Berton (2’10.683). Quarto crono per Mugelli, tallonato da Fabrizio “Piedone” Giovanardi con la Porsche Panamera S della Petri Corse, seguito a sua volta dal leader della serie Thomas Biagi al volante della seconda C63 AMG ufficiale appesantita dai 40 Kg di zavorra per i risultati precedenti. A completare la top ten sul lungo tracciato slovacco Gianni Morbidelli (Audi RS5), Andrea Bacci (Mercedes C63 AMG), Andrea Larini (Jaguar XF) e Mauro Trentin (BMW M3 E92). Anche questa sessione, come era già avvenuto nelle libere, è stata interrotta da una bandiera rossa a causa questa volta dell’uscita di pista di Leonardo Baccarelli (Mercedes C63 AMG).

Qualifiche “movimentate” anche nella GTSPRINT INTERNATIONAL SERIES, con la prima sessione di prove ufficiali interrotta a seguito dell’esposizione delle bandiere rosse per un’uscita di pista della Ferrari 458 Italia di Mario Cordoni (Ombra Racing Team) che aveva urtato le barriere prima della chicane. Allo sventolare della bandiera verde a far segnare il miglior tempo della giornata (2’03.175) è stato il duo locale composto da Andrj Studenic e Patrik Tkac, già al “top” nelle prime prove libere della mattina. Nella prima gara di domani a partire dalla prima fila al fianco della Ferrari 458 Italia (Dino and Co Racing Team) dei due slovacchi sarà l’equipaggio ceco-slovacco composto da Lubomir Jakubik e Michael Vorba, al volante della vettura gemella schierata dal team RPD Racing. Il secondo turno di prove ufficiali ha visto salire in cattedra la Corvette Z06 R (RC Motorsport) di Roberto Del Castello e Piero Nec chi che partiranno dalla pole nella gara del pomeriggio. Buona la prestazione di Glauco Solieri (Porsche 997 GTS3 Autorlando Sport) secondo allo scadere della Q2 seguito dal duo dell’Audi MTM Thomas Schöffler e Antti Buri (Audi R8 LMS).

Come di consueto sarà la GTSPRINT ad aprire la giornata di domani, con lo start di Gara 1 in programma alle 9.15 mentre la seconda gara sarà alle 14.15. I due appuntamenti della SUPERSTARS saranno invece alle 12.00 e alle 16.10. Per chi non sarà in circuito l’appuntamento è su Rai Sport 2, che trasmetterà “live” Gara 1 della GTSPRINT con collegamento dalle 9.10 e della SUPERSTARS alle 11.50. L’appuntamento con Gara 2 è invece alle 19.00 per la SUPERSTARS e alle 00.30 con la GTSPRINT. Nell’importante coverage internazionale sono da segnalare le locali Sport 5 (diretta di tutte le gare) e Slovak TV che regalerà agli spettatori un lungo pomeriggio dedicato alla SUPERSTARS che prenderà il via alle 15.30 con Gara 1 e seguirà con la diretta della seconda sfida.

SUPERSTARS | QUALIFICHE (top 5): 1. Liuzzi (Mercedes C63 AMG) 2’09.552; 2. Ferrara (Mercedes C63 Coupé) 2’10.636; 3. Berton (BMW M3 E92) 2’10.683; 4. Mugelli (BMW M3 E92) 2’10.784; 5. Giovanardi (Porsche Panamera S) 2’10.857.

GTSPRINT | QUALIFICHE 1 (top-5): 1. Studenic – Tkac (Ferrari 458 GTS3) 2’03.175; 2. Vorba – Jakubik (Ferrari 458 GTS3) 2’03.886; 3. Schöffler – Buri (Audi R8 LMS GTS3) 2’04.999; 4. Solieri (Porsche 997 GTS3) 2’05.716; Cordoni – Mantovani (Ferrari 458 GTS3) 2’06.047.

GTSPRINT | QUALIFICHE 2 (top-5): 1. Del Castello – Necchi (Corvette Z06 R GTS3) 2’04.947; 2. Solieri (Porsche 997 GTS3) 2’05.091; 3. Schöffler – Buri (Audi R8 LMS GTS3) 2’05.906; 4. Croce (Ferrari 458 GTS3) 2’06.475; 5. Vorba – Jakubik (Ferrari 458 Italia) 2’07.826.

Annunci


Lascia un commento

Liuzzi e Berton conquistano la tappa sullo Slovakia Ring dello Superstars

berton-bmw-jpgIl terzo round della Superstars International Series, che per la prima volta è approdato sullo Slovakia Ring, alle porte di Bratislava, ha incoronato Vitantonio Liuzzi, sulla C63 AMG ufficiale del Mercedes-AMG Romeo Ferraris, e Giovanni Berton, alfiere del Team BWM Dinamic su BMW M3 E92, davanti agli oltre 15.000 spettatori intervenuti nel weekend. Nel round della mattina le vetture della stella a tre punte hanno centrato una perfetta doppietta, con Liuzzi che ha preceduto il compagno-rivale Thomas Biagi, mentre Berton ha siglato la terza piazza davanti alla Porsche Panamera di Fabrizio Giovanardi (Petri Corse) e alle due M3 di Max Mugelli e Mauro Trentin. Il successo di Berton in Gara 2 è maturato dopo una sfida decisamente accesa, cui ha dato il via Liuzzi che ha visto la sua Mercedes costretta al ritiro per un problema che ha portato ad una vistosa fiammata, obbligando l’intervento della Safety Car. Dopo il restart Berton ha dovuto gestire il suo vantag gio, con Biagi che gradualmente si è riportato in seconda posizione scavalcando proprio all’inizio dell’ultimo giro Gianni Morbidelli, terzo sotto la bandiera a scacchi con l’Audi RS5 del Team Audi Sport Italia. Quarto Luigi Ferrara, con la Mercedes del Roma Racing Team, seguito dalla M3 di Mugelli e dalla C63 AMG di Andrea Bacci (Caal Racing). Biagi consolida in questa maniera la sua leadership di campionato salendo a quota 105 punti, con Berton che, portandosi ad 80, scavalca Liuzzi (76), seguiti a loro volta da Ferrara e Morbidelli.

Nella GTSPRINT INTERNATIONAL SERIES sono state rispettivamente l’Audi R8 LMS del tedesco Thomas Schoffler e del finlandese Antti Buri (Audi MTM) e la Porsche 911 dell’italiano Glauco Solieri (Autorlando) a conquistare le due gare sul tracciato slovacco, con quest’ultimo che sale al comando della graduatoria assoluta della serie. Nella sfida della mattina Schoffler-Buri hanno avuto la meglio sul duo locale Andrj Studenic e Pratik Tkac che si sono alternati al volante della Ferrari 458 Italia del Dino&Co Racing Team, ripetendosi anche in Gara 2 con un ulteriore secondo posto. Terzo gradino del podio nella prima gara invece per la Corvette Z06 R di Piero Necchi e Roberto Del Castello, che diventa così secondo assoluto in campionato, mentre in Gara 2 a completare la premiazione sono saliti il ceco Michael Vorba e e lo slovacco Lubomir Jakubik con la Ferrari 458 Italia del RDP Racing. 

Prossimo appuntamento del SUPERSTARS WORLD a Zolder (Belgio) il 22/23 giugno.

 

SUPERSTARS | GARA 1 (top 5): 1. Liuzzi (Mercedes C63 AMG) 13 giri in 29’05.990; 2. Biagi (Mercedes C63 AMG) a 1.609; 3. Berton (BMW M3 E92) a 4.374; 4. Giovanardi (Porsche Panamera S) a 9.230; 5. Mugelli (BMW M3 E92) a 12.000.

SUPERSTARS | GARA 2 (top 5): 1. Berton (BMW M3 E92) 12 giri in 29’22.493; 2. Biagi (Mercedes C63 AMG) a 10.076; 3. Morbidelli (Audi RS5) a 14.198; 4. Ferrara (Mercedes C63 AMG) 18.595; 5. Mugelli (BMW M3 E92) 18.669.

SUPERSTARS INTERNATIONAL SERIES (top 5): 1. Biagi 105 punti; 2. Berton 80; 3. Liuzzi 76; 4. Ferrara 56; 5. Morbidelli 53.

GTSPRINT | GARA 1 (top-5): 1. Schöffler-Buri (Audi R8 LMS GTS3) 28 giri in 1h01’02”988; 2. Studenic-Tkac (Ferrari 458 Italia GTS3) a 9”227; 3. Del Castello-Necchi (Corvette Z06 R GTS3) a 15”549; 4. Glauco Solieri (Porsche 997 GTS3) a 31”617; 5. Fernando Croce (Ferrari 458 Italia GTS3) a 1’15”738.

GTSPRINT | GARA 2 (top-5): 1. Solieri (Porsche 911 GTS3) 28 giri in 1h01.22.527; 2. Studenic-Tkac (Ferrari 458 Italia GTS3) a 6.878; 3. Vorba-Jakubik (Ferrari 458 Italia GTS3) a 7.689; 4. Croce (Ferrari 458 Italia GTS3) a 47.735; 5. Del Castello-Necchi (Corvette Z06 R) a 1’17.660.

GTSPRINT INTERNATIONAL SERIES (top 5): 1. Solieri 87 punti; 2. Del Castello 74; 3. Kruglky 65; 4. Talkanitsa Jr 64; Talkanitsa Sr 63.


Lascia un commento

Glauco Solieri lascia il segno anche allo Slovakia Ring portando la Porsche 997 davanti a tutti in Gara 2

glauco-solierijpg (1)Due gare, tre vincitori diversi in Slovacchia, dove questo fine settimana è andato di scena il terzo appuntamento della GTSPRINT INTERNATIONAL SERIES. Nella gara della mattina a mettere tutti dietro era stato il duo Audi MTM formato dal tedesco Thomas Schoffler e dal finlandese Antti Buri, mentre Gara 2 è stata firmata da Glauco Solieri, che sullo Slovakia Ring ha conquistato la seconda vittoria stagionale con la Porsche 997 GTS3 del team Autorlando Sport.

In entrambe le gare a salire sul secondo gradino del podio è stata la coppia locale composta da Andrj Studenic e Patrik Tkac su Ferrari 458 Italia (Dino&Co Racing). A completare il podio della gara del pomeriggio è stato l’equipaggio ceco-slovacco formato da Michael Vorba e Lubomir Jakubik sempre su una vettura di Maranello schierata dal team RPD Racing.

CRONACA. A partire fortissimo allo scattare del semaforo verde era stato Solieri, che alla guida della Porsche 997 passava Necchi (Corvette), poleman per aver fatto registrare il miglior tempo nella Q2. Alcuni problemi tecnici costringevano a rallentare il finlandese Antti Buri, che dalla terza posizione sfilava nelle retrovie. Vani i tentativi dello staff tecnico Audi MTM di rimettere in pista la R8 LMS, costretta al ritiro. Necchi dopo le prime curve passava Solieri portandosi in testa, quando in terza posizione saliva la 997 GTS Open di Konopka seguito dal driver locale Lubomir Jakubik, tallonato a sua volta dalla 458 Italia del brasiliano Fernando Croce. Nel corso delle tornate l’alfiere del team Ombra Racing riusciva a risalire quarto passando la Rossa del pilota di “casa” Jakubik portandosi a ridosso della vettura di Stoccarda del driver slovacco. Prova di forza di Solieri al 9. giro quando sferrava l’attacco decisivo su Necchi s trappandogli il primo posto. Dopo la sosta ai box a prendere il comando era stato Roberto Del Castello, salito alla guida della Corvette “tutta gialla” della RC Motorsport, ma il portacolori del team Autorlando Sport poco dopo riprendeva il comando ripassando il pilota della squadra romana. Nelle battute finali i commissari di gara penalizzavano con drive through la vettura a stelle e strisce di Del Castello per non aver rispettato i tempi della sosta box, ad approfittarne così era stato il brasiliano Croce, tallonato a sua volta da Studenic e Vorba. Al 21. giro lo stesso Studenic sferrava l’attacco decisivo su Croce, passato anche da Vorba che completava il podio della seconda gara.

La GTSPRINT INTERNATIONAL SERIES riaccenderà nuovamente i motori il prossimo 23 giugno sul tracciato belga di Zolder.

GTSPRINT | GARA 2 (top-5): 1. Solieri (Porsche 911 GTS3) 28 giri in 1h01.22.527; 2. Studenic-Tkac (Ferrari 458 Italia GTS3) a 6.878; 3. Vorba-Jakubik (Ferrari 458 Italia GTS3) a 7.689; 4. Croce (Ferrari 458 Italia GTS3) a 47.735; 5. Del Castello-Necchi (Corvette Z06 R) a 1’17.660.


Lascia un commento

Francesco Castellacci e Federico Leo, su Ferrari 458 Italia AF Corse, allungano il loro vantaggio nella classifica generale dell’European Fia GT3: ad un solo appuntamento dal termine del campionato, i due giovani piloti italiani hanno 97 punti, 14 in più della seconda coppia in graduatoria. Leo-Castellacci hanno dimostrato di essere molto veloci e competitivi durante tutto il fine settimana sul circuito della Slovakia Ring, a cominciare dalle prove libere.

In qualifica 1, poi, la coppia ha staccato il secondo miglior tempo, seguito dal quarto cronometrico più veloce in qualifica 2. Gara 1 è stata un esempio perfetto di velocità dei piloti mixata ad un’ottima gestione della corsa dai box: sotto la bandiera a scacchi, Leo-Castellacci hanno chiuso con una seconda posizione che consolida il loro primato in campionato, permettendo al duo di guadagnare punti preziosi. In gara 2, un errore con conseguente uscita di pista – quando la 458 degli italiani si trovava in prima posizione – ha relegato la coppia d’abitacolo nella 21° piazza.

L’altro duo al via del FIA GT3 con Ferrari 458 Italia AF Corse, composto da Daniel Brown e Glynn Geddie, dopo aver portato a termine in modo piuttosto positivo le due qualifiche (9° e 13° posto), ha chiuso con la tredicesima posizione gara 1 e con un ritiro per problemi tecnici race 2.

Riccardo Delfanti – AF Corse press office